Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Colpo grosso della polizia di Basilea Campagna: lo scorso 19 ottobre ha sequestrato 191 kg di cocaina, per un valore commerciale stimato a 70 milioni di franchi. Si tratta, a suo dire, del maggiore sequestro mai effettuato nella storia svizzera.

Lo stupefacente era trasportato in un container in provenienza dal Brasile e contenente caffè per la grande distribuzione, indicano oggi in una nota le forze dell'ordine.

La cocaina, nascosta in otto sacchi, era arrivata al porto di Birsfelden (BL) via fiume da Anversa in un contenitore partito in precedenza da Santos (Brasile), precisa la polizia confermando un'informazione della TagesWoche.

Il caffè era destinato alla filiale della Migros Delica, che ha sede allo scalo basilese. Secondo gli inquirenti, la polvere bianca - con un tasso di purezza superiore al 90% - non era invece destinata al mercato svizzero.

Il Ministero pubblico di Basilea Campagna ha aperto un'inchiesta penale contro ignoti ed è in stretto contatto con le autorità belghe.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS