Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia di Basilea Campagna ha smantellato nel villaggio di Buus una piantagione indoor di cannabis, allestita nella cantina di una casa monofamiliare. Il 36enne proprietario è stato arrestato e posto in detenzione preventiva.

Nella cantina gli agenti hanno trovato 200 piante in fioritura, 230 talee, 26 piante madri e 69 arbusti già tagliati, indica la polizia cantonale in una nota diramata stamane. Sono stati inoltre sequestrati circa 12 chili di marijuana, 190 grammi di hascisc e diverse migliaia di franchi in contanti.

La polizia ha effettuato nel villaggio altre perquisizioni e ha trovato in un fabbricato annesso a un'altra casa monofamiliare circa 2,5 chili di hascisc, quattro chili di infiorescenze di cannabis, un chilo di estratto e circa nove chili di arbusti già tagliati.

Il valore complessivo della droga confiscata è valutato ad almeno 200'000 franchi. Con le piantine sequestrate e già distrutte si sarebbe inoltre potuto produrre sostanze stupefacenti per altri 250'000 franchi almeno, scrive la polizia cantonale, aggiungendo che l'operazione è giunta dopo una lunga inchiesta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS