Navigation

BL e TG: Obrist rischia chiusura, a rischio oltre 210 impieghi

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2013 - 14:38
(Keystone-ATS)

Oltre 210 impieghi a rischio nei cantoni di Basilea Campagna e Turgovia: la Obrist & Co. AG, società con sede a Reinach (BL) e stabilimenti anche a Bischofszell (TG) specializzata nella fabbricazione di imballaggi in alluminio e plastica, è in gravi difficoltà economiche e potrebbe chiudere.

Al momento vengono valute tutte le possibili opzioni, spiega in un comunicato l'azienda, che ha già avviato la procedura di consultazione che la legge impone in caso di licenziamenti collettivi. La chiusura rappresenta "uno scenario assai probabile": se dovesse tramutarsi in realtà sarà la fine per i 149 posti di lavoro a Reinach e i 64 Bischofszell.

I problemi dell'impresa, che realizza due terzi del fatturato all'estero e può guardare a una storia aziendale di oltre 60 anni, sono dovuti alla forza del franco e alla pressione della concorrenza. Il settore in cui opera è caratterizzato in Europa da sovraccapacità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.