Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SINGAPORE - La FIFA verificherà se "sono vere le affermazioni dei media, secondo le quali il tecnico e alcuni giocatori della nazionale di calcio della Corea del Nord sarebbero stati giudicati e puniti". Lo ha detto Joseph Blatter, presidente della FIFA, che ora esige una lettera di chiarimento da parte della federcalcio nordcoreana.
Gli asiatici, durante la loro partecipazione ai Mondiali del Sudafrica, hanno ottenuto tre sconfitte da Brasile, Portogallo e Costa d'Avorio lasciando il torneo al termine del il girone eliminatorio. Questo ha scatenato la reazione del dittatore nordcoreano Kim Jong-il che, stando a quanto affermato da Radio Free Asia, avrebbe costretto i giocatori a rendere conto del loro comportamento ai Mondiali davanti a 400 persone.
L'ex commissario tecnico Hun sarebbe stato accusato di tradimento e destinato ai lavori forzati in un cantiere. L'emittente radiofonica ha citato come fonte un uomo d'affari cinese, che avrebbe contatti con il regime della Corea del Nord.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS