Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pressing del Dipartimento di Giustizia americano su BNP Paribas. L'obiettivo è far pagare alla banca più di 10 miliardi di dollari per risolvere l'indagine penale sulla presunta infrazione delle sanzioni americane con Iran e altri paesi. Lo riporta il "Wall Street Journal" citando alcune fonti, secondo le quali quella che si profila per BNP sarebbe una delle maggiori sanzioni mai imposte a una banca. BNP punterebbe a pagare meno di 8 miliardi di dollari.

A titolo di paragone, dieci giorni fa, il Credit Suisse aveva accettato di pagare in tutto circa 2,815 miliardi di dollari (circa 2,5 miliardi di franchi) per chiudere la vertenza avviata dal Dipartimento della giustizia americano. La banca elvetica si era dichiarata colpevole di aver cospirato per aiutare facoltosi clienti statunitensi ad evadere le imposte.

SDA-ATS