Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le banche svizzere hanno nuovamente depositato molto denaro presso la banca centrale la settimana scorsa. Gli averi in conti giro che gli istituti detengono alla Banca nazionale svizzera (BNS) sono aumentati dal 12 al 16 gennaio di quasi 10,6 miliardi di franchi. In totale venerdì ammontavano a 339,6 miliardi di franchi, ha comunicato oggi la BNS.

La settimana precedente la crescita si era attestata a circa 1,4 miliardi di franchi. Lo sviluppo di questi conti giro è considerato un indicatore per determinare se e in quale misura la banca centrale interviene sul mercato dei cambi per impedire un apprezzamento eccessivo del franco.

La BNS ha deciso giovedì scorso di abbandonare la soglia minima di cambio con la moneta unica europea fissata a 1,20 franchi per un euro. I giorni precedenti l'istituto di emissione, secondo i dati disponibili, è dovuto intervenire con vigore per difendere questo limite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS