Navigation

BNS: nessuna sorpresa, lascia invariato tasso a -0,75%

La banca centrale mantiene la rotta. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2019 - 09:33
(Keystone-ATS)

Nessuna sorpresa: come ampiamente previsto e nonostante le crescenti critiche la Banca nazionale svizzera (BNS) mantiene invariata la sua politica monetaria che si basa sugli interessi sotto zero, i più bassi al mondo.

L'istituto d'emissione lascia fermo al -0,75% il suo tasso guida, confermando anche gli interessi negativi, pure dello 0,75%, sui conti giro presso la BNS.

L'orientamento comunicato stamani è perfettamente in linea con le attese: gli esperti erano unanimi nello scommettere sullo statu quo, contrariamente a quanto avvenuto tre mesi or sono, quando circa un terzo degli analisti propendeva per un ulteriore abbassamento del tasso guida al -1,00%.

Nel suo tradizionale esame trimestrale della situazione economica e monetaria la BNS ribadisce la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, per evitare un rafforzamento da essa giudicato eccessivo del franco.

Negli ultimi mesi si sono fatti più insistenti le critiche di considera che i tassi negativi facciano più male che bene, portando a una distorsione dell'economia, con effetti deleteri per il mercato immobiliare e il rendimento dei risparmi. La BNS ritiene invece che siano necessari per evitare che il franco diventi troppo attrattivo per gli investimenti esteri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.