Tutte le notizie in breve

L'economia svizzera ha evidenziato nel 2016 un'eccedenza della bilancia delle partite correnti di 69,5 miliardi di franchi, in calo di 4,9 miliardi rispetto all'anno precedente.

Le entrate sono state pari a 592,8 miliardi e le uscite a 523,2 miliardi, secondo i dati definitivi pubblicati oggi dalla Banca nazionale svizzera (BNS). Il saldo di merci e servizi ha registrato un leggero rialzo a +71,2 miliardi: quello dei redditi primari, riconducibili ai flussi dei fattori lavoro e capitale, si è invece quasi dimezzato a +8,1 miliardi, e quello dei redditi secondari si è attestato a -9,8 miliardi (-12,8 miliardi nel 2015).

L'acquisizione netta di attivi finanziari si è ridotta a 95 miliardi, contro i 235 miliardi dell'anno precedente. Il saldo delle riserve monetarie è stato pari a +77 miliardi, in calo di 17 miliardi rispetto al 2015, mentre l'apporto degli investimenti diretti è sceso a 39,5 miliardi.

Sull'insieme del 2016 gli attivi svizzeri all'estero sono saliti di 205 miliardi a 4'482 miliardi, mentre i passivi si sono ridotti a 3'628 (-35) miliardi. La posizione esterna è così progredita di 241 miliardi a 854 miliardi, un ammontare equivalente al 131% del pil nazionale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve