Navigation

BNS: perdita di 21 miliardi nel 2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2011 - 17:49
(Keystone-ATS)

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) si attende una perdita di 21 miliardi di franchi nel 2010.
Il risultato si spiega con la debolezza dell'euro e del dollaro sul franco che ha causato perdite per 26 miliardi negli investimenti della BNS in queste valute.
L'aumento del valore dell'oro (circa 6 miliardi), ha permesso di limitare la perdita totale a 21 miliardi di franchi, spiega la BNS in un comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?