Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) si attende una perdita di 21 miliardi di franchi nel 2010.
Il risultato si spiega con la debolezza dell'euro e del dollaro sul franco che ha causato perdite per 26 miliardi negli investimenti della BNS in queste valute.
L'aumento del valore dell'oro (circa 6 miliardi), ha permesso di limitare la perdita totale a 21 miliardi di franchi, spiega la BNS in un comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS