Navigation

Bolivia: 2 minatori bloccati sottoterra da smottamento fango

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2010 - 17:58
(Keystone-ATS)

LA PAZ - In Bolivia due minatori boliviani sono rimasti intrappolati a 250 metri di profondità in una miniera di zinco e piombo a causa di uno smottamento di terreno a 40 chilometri da La Paz.
L'incidente si è svolto all'alba di venerdì, ma solo oggi se ne è avuto notizia, perché finalmente i responsabili della miniera Hampaturi hanno chiesto aiuto ai pompieri.
È stato il capo del corpo dei pompieri di La Paz, Gustavo Daza, a comunicare ai media boliviani la notizia dell'incidente, che ricorda quello dei minatori cileni a Copiapó.
Ramon Choque Choque, di 36 anni, e Saul Mamani Guarachi, di 25, sono stati bloccati sottoterra da una valanga di fango, preceduta da una serie di tremori e smottamenti minori, che hanno messo in allarme i minatori. Altri quattro minatori del turno di notte sono usciti appena in tempo, poi si è udito un forte rimbombo, e una parte delle pareti della Hampaturi sono rollate.
"Sarà un lavoro difficile per estrarli da lì, perchè il fango ha bloccato tutto e poi si è indurito", ha detto Daza dopo un sopralluogo. Guillerme Cordero, titolare dell'impresa La Solución, che gestisce la miniera, ha detto che sarà fatto ogni sforzo per salvare i due minatori. Sul posto tuttavia non sono ancora arrivati equipaggiamenti di soccorso adeguati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?