Navigation

Bolivia: brucia il Pantanal, più vasta zona umida del pianeta

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2010 - 07:40
(Keystone-ATS)

LA PAZ - Iniziato due settimane fa nella zona brasiliana, un incendio che ha ormai distrutto almeno 45.000 ettari del Pantanal, la più vasta zona umida del pianeta che si estende su circa 200.000 chilometri quadrati ospitando innumerevoli specie autoctone di flora e fauna, ha cominciato ad addentrarsi nei rispettivi parchi nazionali di Bolivia e Paraguay. L'allarme è stato dato da alcune Ong locali.
"Le fiamme si sono ormai addentrate di almeno 15 chilometri in entrambe le zone protette a causa del forte vento e non sono facili da controllare, poiché sono regioni in gran parte disabitate", ha avvertito oggi un esponente di una ong. Apparentemente l'incendio ha preso il via nella regione brasiliana, dove operano enormi latifondi per lo più dedicati all'allevamento del bestiame.
Secondo la ong 'Guyra' Paraguay' le fiamme sono ormai a meno di una ventina di chilometri dalla località Bahia Negra, la zona urbana locale piu' vicina all'immenso Pantanal, considerato l'ecosistema con il maggior numero di specie di flora e fauna del mondo: nei tre Paesi in cui si estende, è un succedersi ininterrotto di grandi pianure, boschi, fiumi, pantani (da cui il nome) e lagune.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.