Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una folla inferocita ha preso d'assalto oggi un commissariato dov'erano rinchiusi due brasiliani, accusati di aver assassinato a colpi d'arma da fuoco tre boliviani, e dopo averli trascinati in piazza, picchiandoli, li ha cosparsi di benzina e bruciati vivi.

Nelle zone rurali del Paese avvengono spesso linciaggi del genere. In questo caso, è avvenuto nella località di San Matias, 1200 chilometri da La Paz e a ridosso della frontiera con il Brasile. Nell'area operano bande di narcotrafficanti e contrabbandieri di auto di entrambi i Paesi che, spesso, si affrontano a colpi d'arma da fuoco.

I due brasiliani, uno di 27 ed uno di 22 anni, lunedì avevano sparato contro un gruppo di rivali, uccidendone tre e ferendone altri due. I familiari di questi ultimi, brandendo spranghe di ferro e bastoni, e seguiti da gran parte della popolazione, senza incontrare alcuna resistenza da parte degli agenti, sono penetrati nel commissariato ed hanno trascinato fuori i due uomini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS