Navigation

Bolivia: incendi, presidente decreta emergenza nazionale

Una nuvola di fumo oscura il cielo sopra Santa Cruz. KEYSTONE/EPA/JUAN CARLOS TORREJON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2020 - 11:31
(Keystone-ATS)

La presidente boliviana ad interim, Jeanine Anez, ha annunciato di aver firmato una dichiarazione di stato di emergenza nazionale per affrontare gli incendi che da giorni si estendono nella regione tropicale del Paese, ed in particolare nel dipartimento di Santa Cruz.

Il capo dello Stato ha indicato via Twitter di aver realizzato un sopralluogo nella zona più colpita dalle fiamme e di aver nel contempo derogato un decreto del precedente governo che autorizzava gli incendi controllati per ampliare le zone destinate ad agricoltura.

Secondo la Fondazione 'Amigos de la Naturaleza', gli incendi degli ultimi due mesi hanno distrutto almeno mezzo milione di ettari di bosco, sottobosco e pascoli nella regione di Santa Cruz. Questo disastro ambientale si aggiunge a quello causato lo scorso anno dal fuoco che ha riguardato quattro milioni di ettari di territorio.

Al termine della sua perlustrazione della zona invasa dalle fiamme Anez, riferisce l'agenzia di stampa statale Abi, ha dichiarato ai media che "come sapete abbiamo dichoarato l'emergenza nazionale, e stiamo valutando ora se sia necessario aggiungere al nostro sforzo un aiuto internazionale".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.