Navigation

Bolivia: polizia, nessun ordine di arresto per Morales

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 15:40
(Keystone-ATS)

Il comandante della polizia nazionale della Bolivia, Yuri Calderón, ha negato che sia stato emesso un mandato di arresto contro il presidente Evo Morales.

"La polizia boliviana non può emettere mandati di cattura", ha detto Calderón in un'intervista al canale Unitel. "È un potere del Pubblico Ministero ordinare mandati di arresto, la polizia boliviana li esegue solamente. E voglio far sapere alla popolazione boliviana che non esiste un mandato di arresto contro funzionari statali come Evo Morales e i suoi ministri", ha sottolineato.

Con l'annuncio, Yuri Calderón ha smentito le parole del leader dell'opposizione Luis Fernando Camacho e lo stesso Evo Morales, che poche ore prima aveva dichiarato che era stato emesso un mandato di arresto "illegale" nei suoi confronti, dopo essersi dimesso.

Calderón ha in ogni caso sottolineato di aver ricevuto una comunicazione dal Procuratore Generale dello Stato, Juan Lanchipa Ponce, che richiede alla polizia boliviana l'emissione di istruzioni e ordini necessari per "la ricerca e la cattura dei presunti autori e partecipanti ai crimini elettorali".

"Non abbiamo un ordine specifico contro l'ex presidente e i suoi collaboratori", ha detto l'ufficiale. "L'ordine è stato emesso solo per il presidente dei tribunali dipartimentali e per i membri elettorali dei tribunali dipartimentali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.