Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I dati americani sull'occupazione e l'aumento dei prezzi al consumo in Cina hanno spinto le piazze asiatiche, che hanno aperto la settimana in generale rialzo, archiviando la debolezza legata alla crisi fra Usa e Corea del Nord.

Negli Stati uniti, il mercato del lavoro è in espansione, anche se l'aumento dei salari è meno consistente di quanto sperato, mentre in Cina i prezzi al consumo a giugno sono cresciuti dell'1,5% su base annua.

Ad alimentare l'ottimismo c'è anche la seduta positiva di Wall Street, lo scorso venerdì.

La Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,76%, tornando sopra i 20 mila punti. Lo yen si è indebolito, toccando quota 114,10 sul dollaro e 130,20 al cambio con l'euro.

Contrastate le Piazze cinesi, con lo Shanghai Composite piatto e lo Shenzhen composite in calo dello 0,3%. Seul guadagna invece lo 0,1%. Più solide Hong Kong, in crescita dello 0,9%, e Sidney, in salita dello 0,3%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS