Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Seduta fiacca per le principali borse di Asia e Pacifico, incuranti del voto tedesco e attente più alla ripresa della produzione manifatturiera cinese, il cui indice ha raggiunto per settembre il livello più elevato degli ultimi 6 mesi. Chiusa Tokyo per festività, debole Hong Kong (-0,65%), ancora aperta insieme a Shanghai (+1,15%). Bene Taiwan (+1,02%) e Seul (+0,19%), giù Sidney (-0,46%) e Mumbai (-1,64%), ancora attiva. Negativi i futures sull'Europa, positivi invece quelli Usa.

Sulla piazza di Hong Kong hanno segnato il passo gli immobiliari New World (-3,36%) e Sindo Land (-2,53%), insieme al colosso bancario Hsbc (-2,05%). Rialzi fino al 10% per il listino di Shanghai, con il colosso finanziario Lujazui (+10%) spinto dalla ripresa dei prezzi del mattone, saliti al massimo degli ultimi 3 anni e mezzo. Bene Saic Motor (+3,17%) e, sulla piazza di Taiwan, i tecnologici Delta Electronics (+6,76%) e Siliconware (+3,03%). Giù a Sidney gli estrattivo-minerari Perseus (-15,67%) e Alacer Gold (-12,40%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS