Navigation

Borsa: Asia positiva su attese stimoli Cina, giù Shanghai

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2012 - 10:20
(Keystone-ATS)

Borse asiatiche contrastate, con rialzi in prevalenza sulle attese di interventi a stimolo dell'economia in Cina, dopo alcune dichiarazioni in tal senso del premier Wen Jiabao.

"Rimane una capacità significativa della Cina di ulteriori misure di stimolo - ha detto un esperto di UBS alla Bloomberg per spiegare i rialzi nell'area -, non solo da una prospettiva monetaria, che include ulteriori tagli ai tassi o ancora una riduzione delle riserve, ma anche l'abilità a fare stimoli addizionali con misure fiscali mirate".

La Borsa di Tokyo era chiusa per festività. A dispetto dell'ottimismo dato ai mercati da Wen, la piazza cinese ha segnato un brusco calo, con l'indice Shanghai com in flessione dell'1,74% in chiusura. Zte, secondo produttore in Cina di attrezzature per le telecomunicazioni, ha perso il 10% dopo aver annunciato che gli utili nel primo semestre potrebbero esser scesi dell'80%. Suning Appliance, maggior retail nell'elettronica per capitalizzazione, ha invece fatto un tonfo dopo aver parlato di un calo possibile degli utili del 30%.

Nella tabella l'andamento degli indici di riferimento delle principali Borse dell'area Asia-Pacifico:

- Tokyo chiusa

- Hong Kong invariata

- Shanghai -1,74%

- Taiwan -0,20%

- Seul +0,27%

- Sydney +0,57%

- Singapore -0,06% (in corso)

- Mumbai -0,06% (in corso)

- Bangkok +0,49% (in corso)

- Giakarta +0,98% (in corso)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?