Navigation

Borsa: Asia sconta timori Europa e Cina, Apple frena hi-tech

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2012 - 08:54
(Keystone-ATS)

Prosegue sui mercati asiatici l'ondata di vendite che sta colpendo i listini azionari mondiali. A pesare, ancora una volta, sono i timori sulla crisi europea, a cui si aggiungono le preoccupazioni di un rallentamento della locomotiva cinese. Come se non bastasse i risultati di Apple hanno deluso le attese, provocando una vendita sui titoli tecnologici.

Tokyo ha chiuso la seduta in calo dell'1,44%, Hong Kong cede lo 0,79% e Seul l'1,33%, anche in via del calo ai minimi degli ultimi cinque mesi della fiducia dei consumatori. Contenuti entro il punto percentuale i ribassi degli altri listini. Scendono i rendimenti dei titoli di stato dell'area (quelli di Singapore e della Corea del Sud hanno toccato i minimi storici), oggetto di acquisti da parte di investitori alla ricerca di un porto sicuro per i propri risparmi. I rendimenti dei bond a due anni del Giappone sono ai minimi dal 2005.

Ieri l'Fmi ha detto che la Cina affronta significativi rischi al ribasso per la propria crescita economica e ha chiesto ai leader politici di adottare misure per sostenere i consumi interni. Oggi sono attesi dalla Germania i dati sulla fiducia delle imprese che potrebbero attestarsi al livello più basso dal 2010. I risultati della Apple hanno avuto impatti sui fornitori del gruppo di Cupertino, Toshiba (-7,3%) e Hon Hai Precision Industry (-3,6%), mentre dagli Usa sono attesi oggi i conti di PepsiCo e Caterpillar dopo quelli deludenti, ieri, di United Parcel Service e AT&T.

Di seguito gli indici dei titoli guida dell'area Asia-Pacifico: - Tokyo -1,44% - Hong Kong -0,79% (in corso) - Shanghai -0,36% (in corso) - Seul -1,37% - Taiwan -0,42% - Sydney -0,23% - Mumbai -0,85% (in corso) - Singapore -0,60% (in corso) - Bangkok -0,49% - Giakarta +0,08%

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?