Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Le borse asiatiche si avviano a chiudere la seduta senza una direzione univoca ma restano in prossimità dei massimi degli ultimi tre mesi. Al balzo di Tokyo, trainata dai risultati di Toyota, si contrappone un andamento cauto degli altri listini dove segni meno e segni più si alternano senza discostarsi troppo dalla parità.
L'indice Msci per l'area dell'Asia-Pacifico, sostenuto dal Nikkey, sale dello 0,7% mentre il petrolio si mantiene sopra gli 82 dollari al barile, seppur in lieve flessione. All'umore dei listini hanno giovato i dati macroeconomici sul comparto dei servizi Usa di ieri, con l'indice pmi cresciuto inaspettatamente a luglio. Oggi oltre alle decisioni della Bce sui tassi e alla conferenza stampa del governatore Jean-Claude Trichet, sono attesi i dati Usa sulle richieste di sussidi di disoccupazione
Positiva Toyota (+0,5%) dopo aver rivisto in rialzo del 10% le sue previsioni di utile per l'anno in corso. Rally del produttore di camion Isuzo (+6%) che ha raddoppiato i suoi target di redditività.
Di seguito gli indici dei titoli guida delle principali borse dell'Asia-Pacifico:
- Tokyo +1,73%- Hong Kong-0,09%- Shanghai -0,55%- Taiwan -0,45%- Seul -0,30%- Sydney +0,54%- Mumbay +0,18%- Singapore+0,21%- Bangkok +0,85%- Giakarta +1,50%

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS