Navigation

Borsa: Europa chiude in calo con banche, energia e telecom

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2010 - 19:43
(Keystone-ATS)

MILANO - Seduta debole per le principali Borse europee, alcune delle quali oggi all'ultimo giorno di contrattazioni del 2010. La prima a chiudere è stata Francoforte, che ha seguito un orario ridotto, mentre domani saranno aperte mezza giornata Londra e Parigi. Sui listini hanno prevalso le vendite per il timore, commentano diversi operatori, che i rialzi di quest'anno abbiano portato i titoli a valori ormai da scontare. Banche, energia e telecomunicazioni oggi hanno avuto la peggio, mentre si sono mossi con più cautela i titoli automobilistici e quelli delle materie prime.
Difficoltà in campo bancario per Bankinter (-3,53%), Unicredit (-3,13%), Efg Eurobank (-2,31%), Banco Comercial Portugues (-2,18%), Credit Suisse e UBS (-1,54% entrambe). In controtendenza solo Bank of Ireland (+2,68%). Sotto pressione i telefonici Cable & Wireless (-3,74%), Portugal Telecom (-2,44%), Hellenic (-2,4%) e Swisscom (-1,49%). Vodafone ha ceduto l'1,1% e BT lo 0,65%.
Rialzi per l'estrattivo-minerario Fresnillo (+2,59%), giù invece le compagnie aeree Lufthansa (-1,89%) e Iberia (-1,87%). In calo l'energia con Repsol (-1,04%), Total (-1,04%) e Shell (-0,97%). Contrastati gli automobilistici: bene Fiat (+2,94%), seguita a distanza da Bmw (+0,22%) e Renault (+0,15%), giù invece Volkswagen (-1,98%), Daimler (-1,15%) e Peugeot (-0,69%).
Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali Borse europee.
- Londra -0,42%
- Parigi -1,03%
- Francoforte -1,16%
- Madrid -1,23%
- Milano -1,45%
- Amsterdam -0,55%
- Stoccolma -0,82%
- Zurigo -1,99%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?