Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continue oscillazioni per gli indici delle borse in Europa che sembravano avviate al recupero delle perdite delle ultime settimane. E invece sul finale tornano gli ordini in vendita e l'indice di riferimento Stoxx Europe 600 Index chiude in terreno negativo (-0,1%). Si guarda all'Egitto e agli strascichi delle proteste antigovernative e i titoli delle compagnie aeree sono quelli che pagano di più insieme alle auto (DJ Stoxx -1,63%). I dati americani sulla spesa dei consumatori hanno dato indicazioni positive eppure sono stati accolti da una certa indifferenza.

Tra i titoli da segnalare Lufthansa (-1,6%), IAG, la compagnia creata dalla fusione della British Airways Plc e Iberia Lineas Aereas de Espana (-1,8%) e Air France-KLM Group (-1,9%). Scivolone di Thomas Cook Group (-3%) e Tui Travel (-2,6%) sui timori di un rallentamento del turismo in Egitto. Deboli in generale i gruppi con stretti rapporti nel paese nordafricano come Lafarge (-1,7%), che ha bloccato la produzione in Egitto in attesa che la situazione migliori.

Volkswagen (-1,99%) ha cancellato le consegne e Daimler (-2,52%) ha fermato la produzione per due giorni. Deboli anche le banche, in particolare le francesi e le inglesi che appaiono più esposte al rischio dal conflitto politico in Egitto. Société Générale ha perso il 2,3%, Barclays (-1,5%) e Hsbc (-0,61%) hanno chiuso gli uffici. Bene invece i petroliferi con BG che ha fatto un balzo del 5,02%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS