Navigation

Borsa: Europa nervosa, Francoforte la peggiore con le auto

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2011 - 18:53
(Keystone-ATS)

L'Europa conclude in calo una seduta nervosa. La cauta fiducia sul fronte greco che ha contribuito alla vigilia a sostenere i listini ha lasciato spazio a rinnovati timori dopo che tre giorni di colloqui della Ue, della Bce e del Fmi ad Atene (+1,4%) non hanno portato ancora a una soluzione per la crisi del debito del Paese.

Incerte nella prima parte della seduta le borse europee si sono appesantite nel pomeriggio con Wall Street, restando peraltro in attesa di possibili annunci della Fed stasera su misure di stimolo all'economia. Il Federal open market committee - è la previsione - dovrebbe annunciare la sostituzione di titoli del tesoro a breve termine nel suo portafoglio con titoli a lungo in modo da abbassare i tassi di interesse sui mutui e sul credito al consumo.

A livello settoriale prese di profitto hanno interessato il settore auto con un andamento particolarmente pesante per Psa Peugeot Citroen (-5,4%) e Fiat (-5,7%), quest'ultima dopo il declassamento da parte di Moody's. A Francoforte, oltre agli automobilistici, in caduta Lufthansa (-5,3%) su cui Deutsche Bank ha abbassato il giudizio a 'sell'.

Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali borse europee: Londra -1,40%, Parigi -1,62%, Francoforte -2,47%, Madrid -1,82%, Milano -1,65%, Amsterdam -1,38%, Stoccolma -1,35%, Zurigo +0,07%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?