Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Dopo quattro sedute negative le Borse europee hanno aperto la settimana con una giornata di rialzi: l'indice Stxe 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio Continente, è salito dell'1,22% nonostante qualche tentennamento nel finale a causa dell'andamento incerto di Wall Street.
Secondo gli operatori il clima è stato determinato soprattutto dal mercato statunitense, con pochi spunti propri per i titoli europei. Bene hanno fatto comunque i gruppi legati alle materie prime minerarie e quelli automobilistici. Tra questi ultimi, in particolare, il titolo Renault è cresciuto del 3,14% e Porsche del 3,11%.
Acquisti nel credito per Banco popolare e Bnp Paribas, in rialzo rispettivamente del 3,88% e del 3,62%, mentre Royal Bank of Scotland è scesa del 2,27% contribuendo alla giornata non troppo convinta del listino di Londra. Anche su Atene, in calo finale dello 0,91%, ha influito il settore del credito, con Pireus Bank in ribasso del 2,96% e Alpha dell'1,67%.

SDA-ATS