NEW YORK - Un anno fa Wall Street toccava i minimi storici. Da allora gli indici americani ne hanno percorsa di strada: dal 9 marzo 2009 il Dow Jones e' in progresso del 61%, lo S&P 500 del 69% e il Nasdaq dell'85%.
Un recupero che ha consentito ai milionari americani di aumentare: in base a uno studio condotto dalla società di consulenza Spectrum Group, nel 2009 il numero delle famiglie con asset netti dal valore superiore al milione, esclusa l'abitazione di residenza, è aumentato del 16% a 7,8 milioni.
Un balzo - spiega Spectrum - imputabile proprio alla ripresa degli indici di Borsa che ieri, spinti da Cisco, hanno chiuso in aumento: il Dow Jones ha guadagnato lo 0,11% a 10.564,38 punti. Lo S&P 500 è avanzato dello 0,17% a 1.140,45 punti. Il Nasdaq ha messo a segno un progresso dello 0,36% a 2.340,68 punti.
La seduta ha tratto spunto dall'annuncio di Cisco, che ha presentato un router superveloce, che permette connessioni 12 volte più veloci rispetto ai competitor e di scaricare in un secondo l'intera biblioteca del Congresso americano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.