Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa di Tokyo termina gli scambi ai massimi di seduta, salendo dell'1,13% grazie alla svolta in Egitto con le dimissioni di Hosni Mubarak dalla presidenza e dalla debolezza dello yen sui mercati valutari.

I dati sul Pil nipponico di ottobre-dicembre (e sull'intero 2010, chiuso a +3,9%), con l'ufficializzazione del sorpasso della Cina al secondo posto nell'elite mondiale, non influiscono più di tanto. Anzi, l'ultimo trimestre ha registrato in termini reali un calo dello 0,3% sui tre mesi precedenti e una flessione annualizzata dell'1,1%, meglio delle stime degli analisti.

L'indice Nikkei, dopo il lungo week-end per la festa nazionale della Fondazione del Giappone, aggiorna i nuovi massimi degli ultimi 9 mesi e si attesta a quota 10.725,54, con un guadagno di 119,89 punti, sostenuto dai titoli dei principali comparti legati all'export, come auto e hi-tech, nonchè dai dati sulla bilancia commerciale cinese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS