Navigation

Borsa: Tokyo chiude in calo (-0,68%), pesa effetto superyen

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2010 - 08:46
(Keystone-ATS)

TOKYO - La Borsa di Tokyo cede lo 0,68%, scontando i timori degli investitori sulla tenuta della fragile economia nipponica di fronte a uno yen che mantiene tutta la sua solidità contro dollaro (sceso a 85,36) ed euro (a 108,54).
Il Nikkei scivola a quota 9.116,69, perdendo 62,69 punti, in scia anche alle notizie poco rassicuranti sulla ripresa globale, con i dubbi sull'economia Usa e sul debito dell'Europa.
Il premier nipponico Naoto Kan e il governatore della Bank of Japan, Masaaki Shirakawa, hanno avuto in mattinata un colloquio telefonico relativo proprio all'impatto dello yen sull'economia del Giappone. Il capo di gabinetto Yoshito Sengoku, nel corso della conferenza stampa di mezzogiorno, ha spiegato che Kan e Shirakawa "hanno avuto scambi di vedute sugli sviluppi recenti che hanno segnato i mercati finanziari", aggiungendo che non è stata trattata l'opportunità di intervenire o meno sul mercato dei cambi per raffreddare lo yen.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.