Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa di Tokyo segna la maggiore contrazione da fine marzo, dopo la pesante correzione degli indici azionari statunitensi.

Gli investitori anticipano ulteriori rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve statunitense, mentre non si attenuano le tensioni tra Stati Uniti e Cina sul commercio internazionale.

Il Nikkei lascia sul terreno il 3,89% a quota 22.590,86, perdendo oltre 900 punti.

Sul fronte dei cambi lo yen torna a rivalutarsi sul dollaro a 112, e sull'euro a 129,50.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS