Il London Stock Exchange (Lse) non cede alle avances della Borsa di Hong Kong. Il consiglio di amministrazione respinge all'unanimità l'offerta da 36 miliardi di euro, non vedendo alcun beneficio nel portare avanti i colloqui.

In una lettera inviata alla Piazza dell'ex colonia britannica, il cda dell'Lse ha espresso "timori fondati su alcuni aspetti chiave della proposta" che riguardano "la strategia, la fattibilità" del progetto, considerato "non credibile" e "il valore".

Londra, quindi, continuerà a concentrarsi sull'acquisizione di Refinitiv. L'operazione "è sulla buona strada per concludersi nella seconda metà del 2020", spiega lo stesso Lse (+3,6% il titolo) impegnato da tempo nel rilevare dal fondo Blackstone la piattaforma di dati finanziari, già di Reuters e concorrente di Bloomberg.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.