Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: chiude praticamente in parità, SMI -0,01%

La Borsa svizzera, che per gran parte della giornata si è mossa attorno alla linea di demarcazione, sul finale ha riguadagnato terreno parallelamente all'evoluzione di Wall Street, per poi perderlo di nuovo. L'indice SMI ha terminato a 7'927.45 punti, in calo dello 0,01%. L'indice allargato SPI ha chiuso a quota 7'493.06 (-0,03%).

Nel pomeriggio è stato comunicato che negli Stati Uniti le vendite di case esistenti a giugno hanno segnato un inatteso ribasso mensile dell'1,2%. Il dato è peggiore delle attese degli analisti che puntavano su un aumento dell'1,5%.

In Svizzera gli occhi erano puntati su UBS e Julius Bär, che hanno presentato stamane buone cifre per il secondo trimestre. UBS, che ha annunciato i dati a sorpresa, ha segnato un balzo del 2,50% (a 18,05 franchi), Julius Bär del 5,68% (a 42,04 franchi). Il Credit Suisse, che pubblicherà il bilancio trimestrale giovedì, è avanzato dell'1,68% (a 28,40 franchi).

Nel secondo trimestre UBS ha realizzato un utile netto di 690 milioni di franchi (+62,4% su un anno). Il risultato comprende costi per 835 milioni di franchi in relazione a contenziosi giuridici e ulteriori accantonamenti. La banca ha annunciato di avere trovato un accordo con l'agenzia statunitense che controlla Fannie Mae e Freddie Mac circa la vendita di titoli subprime.

Quanto alla Julius Bär, non tenendo conto delle voci straordinarie, fra cui 99 milioni di oneri di integrazione delle attività di Merrill Lynch, l'utile semestrale è progredito del 26% a 261 milioni. Gli analisti interrogati dalla Reuters si attendevano 238 milioni.

Positivi gli assicurativi, con Swiss Re in aumento dello 0,61% (a 74,30 franchi) e Zurich dello 0,44% (a 253,10 franchi). I pesi massimi difensivi hanno frenato i listini, con Nestlé che è arretrata dello 0,40% (a 62,85 franchi), Novartis dello 0,44% (a 67,90 franchi) e Roche dello 0,64% (a 233,10 franchi).

Andamento non uniforme per i ciclici: ABB ha perso lo 0,51% (a 21,45 franchi), Adecco l'1,07% (a 60,00 franchi), Geberit lo 0,36% (a 246,70 franchi), mentre Holcim è in crescita dell'1,67% (a 67,10 franchi). Nel comparto del lusso Richemont ha registrato un ribasso dello 0,17% (a 88,10 franchi), Swatch Group un aumento dello 0,28% (a 529,50 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.