Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo aver aperto in lieve rialzo la borsa svizzera ha ampliato i guadagni: alle 11.45 l'indice dei valori guida SMI segnava 6626,03 punti (+1,09% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,98% a 5714,76 punti.
Il mercato è influenzato dalla buone notizie provenienti da Wall Street (i futures sull'apertura sono positivi) e dall'Asia, sulla scia delle indicazioni del "Beige book" pubblicato ieri sera dalla Fed: la banca d'emissione americana si è infatti espressa positivamente sulla ripresa dell'economia Usa. Gli operatori si stanno però muovendo poco, in attesa della decisione sui tassi da parte della Banca centrale europea e della pubblicazione di diversi dati macroecomici economici.
Dopo le perdite di ieri oggi il sole è tornato a splendere sui bancari UBS (+0,79%), Credit Suisse (+1,11%) e Julius Bär (+2,67%), in attesa dell'importante indicazione che sarà fornita domani dall'americana JP Morgan, primo istituto americano a presentare gli ultimi dati di bilancio. Fra gli assicurativi rimane sulle montagne russe Swiss Life (-2,67%), nei giorni scorsi al centro di voci su un possibile interessamento della tedesca Allianz, mentre in solido rialzo appaiono Swiss Re (+1,68%) e Zurich (+1,34%).
Le prospettive congiunturali fanno bene ai titoli ciclici come ABB (+0,86%) e Holcim (+0,93%), mentre meno tonico - dopo i rialzi di ieri - è il comparto del lusso, con Swatch (+0,42%) un passo davanti a Richemont (-0,33%). Non presentano un andamento univoco i difensivi Nestlé (+1,19%), Roche (+1,23%) e Novartis (-0,18%). Sotto pressione dopo una raccomandazione di Morgan Stanley è SGS (-1,08%), che domani inaugurerà la stagione dei risultati aziendali fra le blue chip elvetiche.
Nel mercato allargato hanno informato oggi sull'andamento dei loro affari Sulzer (+3,31%), che ha sopreso gli analisti con ordinativi superiori alle aspettative, e Huber+Suhner (-1,41%). Da segnalare infine AdvalTech (+5,00%), sugli scudi dopo l'annuncio di un'importante commessa da parte della tedesca BMW.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS