Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera sta ampliando i guadagni in mattinata: alle 11.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 8904,55 punti, in progressione dello 0,62% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI saliva dello 0,64% a 9125,27 punti.

Il mercato sembra aver superato la fase dei realizzi di guadagno che ha contraddistinto le prime sedute settimanali. Un certo sostegno viene anche da Wall Street, che ha accelerato dopo la fine delle contrattazioni sul vecchio continente. Oggi negli Usa si muoverà invece poco, visto che si festeggia il "Veterans Day".

Sul fronte congiunturale sono da rilevare nuovi deludenti dati cinesi: la produzione industriale in ottobre è risultata inferiore alle attese.

Per quanto riguarda i singoli titoli si stanno mettendo in luce Swatch (+1,47%) e Richemont (+1,88%), che erano ultimamente sotto pressione. Bene orientati sono pure i titoli maggiormente dipendenti dai cicli economici come ABB (+1,06%), Adecco (+0,22%), Geberit (+1,22%) e LafargeHolcim (+2,50%).

Meno tonici appaiono i bancari UBS (-0,20%) e Credit Suisse (+0,12%). Contribuiscono a trainare il listino i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,60%), Novartis (+0,85%) e Roche (+0,19%). Fra i pochi valori in negativo figura Transocean (-0,85%), che segue il corso del petrolio.

Nel mercato allargato hanno informato sugli affari Lem (+2,99%) e Züblin (-4,76%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS