Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: amplia ulteriormente i guadagni

La borsa svizzera sta ampliando ulteriormente i guadagni: alle 15.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 8942,45 punti, in progressione dell'1,05% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI saliva dell'1,00% a 9158,56 punti.

Stando agli operatori alcuni investitori hanno probabilmente approfittato della piccola correzione dei corsi degli scorsi giorni per entrare sul mercato. Il movimento al rialzo è favorito anche dalla speranza di ulteriori misure di stimolo da parte della Banca centrale europea.

Poca influenza stanno avendo i nuovi deludenti dati cinesi: la produzione industriale in ottobre è risultata inferiore alle attese, ma il rischio nel settore dei paesi emergenti viene visto attualmente con meno timore.

Dagli Usa oggi non sono previsti impulsi, perché si festeggia il "Veterans Day": Wall Street è aperta, ma i volumi di scambio si annunciano inferiori al solito.

Sul fronte interno continuano a mettersi in luce Swatch (+1,52%) e Richemont (+1,75%), che erano ultimamente sotto pressione. Bene orientati rimangono pure i titoli maggiormente dipendenti dai cicli economici come ABB (+0,95%), Adecco (+0,44%), Geberit (+2,08%) e LafargeHolcim (+2,85%).

Fra i bancari continua ad arrancare Credit Suisse (-0,04%), mentre UBS (+0,61%) ha accelerato e Julius Bär (+2,53%) rimbalza dopo la difficile giornata di ieri. Nel segmento assicurativo Zurich (+1,25%) appare più tonica di Swiss Re (+0,53%).

Contribuiscono a trainare il listino i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,67%), Novartis (+1,47%) e Roche (+0,98%). Fra i pochi valori in negativo figura Transocean (-1,11%), che segue il corso del petrolio.

Nel mercato allargato hanno informato sugli affari Lem (+3,97%) e Züblin (-4,76%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.