Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partenza al rialzo stamane per la Borsa svizzera, con gli operatori in attesa dei dati Usa sull'occupazione. Verso le 09.10, l'indice SMI dei titoli guida saliva dello 0,18% a 9497,01 punti.

Sul mercato allargato, l'SPI avanzava dello 0,13% a 9627,80 punti.

Avvio positivo anche a MIlano, col Ftse Mib che segna una crescita dello 0,47%. A Londra, il Ftse 100 sale dello 0,16% a 6'697,10 punti. Il CAC 40 a Parigi ha aperto col botto: +0,45% a 5'135,31 punti. A Francoforte, il Dax 40 avanza dello 0,41% a 11'503,21 punti.

La borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in progresso dello 0,46%, recuperando le perdite di apertura sulla scia dei solidi guadagni trimestrali (da ultimo quelli record di Toyota di aprile-giugno) e al rialzo del dollaro, salito a 124,33 yen, spingendo i titoli delle compagnie esportatrici.

L'indice Nikkei si è attestato a quota 20'614,06 punti. Gli investitori guardano con attenzione ai prossimi dati sulla occupazione Usa che potrebbero fornire ulteriori elementi sull'atteso rialzo dei tassi di interesse della Fed.

Chiusura in calo, ieri, per Wall Street, con il Dow Jones che è sceso dello 0,27% a 17'550,69 punti, il Nasdaq che è arretrato dello 0,19% a 5105,55 punti e lo S&P 500 che ha lasciato sul terreno lo 0,22% a 2093,34 punti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS