Navigation

Borsa svizzera: apertura debole

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2012 - 09:25
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto le contrattazioni al ribasso, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo le prime battute segna 6'535.10 punti, in calo dello 0,26%, mentre l'indice complessivo SPI scende dello 0,34% a quota 6'061.80.

Di segno negativo anche Milano (Ftse Mib: -0,63% a 16.366 punti), Parigi (CAC 40: -0,59% a 3.532,71 punti), Francoforte (DAX: -0,70% a 7.349,46 punti) e Londra (FTSE-100: -0,38% a 5.871,13 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in calo dello 0,39%, a 9.123,77 punti, in scia alla frenata dello yen e ai timori sulle multinazionali nipponiche, come Toyota, Honda e Nissan, costrette a fermare la produzione degli impianti in Cina vista l'escalation di tensione tra i due paesi.

Chiusura in territorio negativo, ieri sera, per Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,29% a 13.553,80 punti, il Nasdaq ha ceduto lo 0,17% a 3.178,67 punti, mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,31% a 1.461,17 punti.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?