Navigation

Borsa svizzera: apertura il lieve calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2011 - 09:28
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto in leggera flessione. Sui mercati continuano a pesare la situazione in Libia e i timori che l'elevato prezzo del greggio possa frenare la ripresa economica mondiale, hanno osservato gli operatori. Poco prima delle 09.20 il listino principale SMI segnava 6530,40 punti, in calo dello 0,10%. L'indice allargato SPI era a quota 5886,66 (-0,05%).

La Borsa di Tokyo ha messo a segno un progresso dello 0,92%, sulla scia dei buoni rialzi delle piazze asiatiche. L'indice Nikkei si è attestato a quota 10.624,09.

La Borsa di Milano ha aperto con il Ftse Mib in discesa dello 0,43% a 22.252 punti. La Borsa di Londra ha invece avviato la seduta con l'indice Ftse 100 in crescita dello 0,14% a 6009,76 punti. A Francoforte l'indice Dax è in calo dello 0,17 % a quota 7173,59 e a Parigi il Cac 40 perde lo 0,20% a 4062,17 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?