Navigation

Borsa svizzera: apertura in calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2012 - 09:27
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha aperto oggi le contrattazioni in flessione: alle 9.20 l'indice principale SMI perde lo 0,46% a 6'094.49 punti, quello allargato SPI lo 0,42% a 5'679.98 punti.

Avvio negativo anche per le principali piazze europee in seguito al declassamento della Spagna da parte di Standard & Poor's: a Londra il FTSE cede lo 0,55%, a Francoforte il DAX scende dell'1%, a Parigi il CAC 40 arretra dell'1,18% e a Milano il FTSE Mib lascia sul terreno l'1,18%.

Stamani la Borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in calo dello 0,43%, con l'indice Nikkei sceso a 9.520,89 punti, nonostante la decisione della Banca del Giappone di estendere il maxi-piano d'acquisto di titoli di stato volto a dare stimolo all'economia del paese (10'000 miliardi di yen, circa 124 miliardi di dollari). Ha pesato anche il dato sulla produzione industriale in marzo, che ha segnato un rialzo mensile dell'1%, meno del 2,4% atteso dagli analisti.

Ieri sera Wall Street ha invece terminato la seduta in territorio positivo: il Dow Jones è avanzato dello 0,87% a 13.204,62 punti, il Nasdaq dello 0,69% a 3.050,61 punti e lo S&P 500 dello 0,67% a 1.400,00 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?