Navigation

Borsa svizzera: apertura in crescita

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2012 - 10:01
(Keystone-ATS)

Avvio positivo stamane alla Borsa svizzera. Alle 09.20 circa l'indice principale SMI segna 6027,95 punti, in aumento dello 0,33%. L'indice complessivo SPI è a quota 5430,21 (+0,32%).

Gli operatori non prevedono un rafforzamento dei guadagni. Gli investitori sono in attesa dell'asta dei titoli statali spagnoli e italiani e della decisione della Bce sui tassi, è stato indicato.

A Zurigo tranne Synthes, tutte le blue chip si muovono sopra la parità. Nell'indice allargato Petroplus registra un balzo del 33,33%. Ieri sera il gruppo che gestisce raffinerie di petrolio, in difficoltà finanziarie, ha annunciato un accordo provvisorio con i creditori.

Ieri A Wall Street il Dow Jones ha perso lo 0,10% a 12.449,45 punti, mentre il Nasdaq è salito dello 0,31% a 2710,76 punti. La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con il Nikkei in calo dello 0,74% a quota 8385,59, scontando i nuovi timori sull'Eurozona dopo la diffusione dei dati sul Pil della Germania, in contrazione dello 0,25% nell'ultimo trimestre 2011.

Sulle principali piazze europee, avvio di seduta positivo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,46% a 14.946 punti. Poco mossa la Borsa di Londra, con l'indice Ftse-100 che segna +0,05% a 5673,64 punti. Lieve rialzo anche a Francoforte, dove il Dax sale dello 0,13% a 6160,09 punti, e a Parigi, con l'indice CAC 40 in crescita dello 0,14% a 3209,37 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?