Navigation

Borsa svizzera: apertura in flessione

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2011 - 09:45
(Keystone-ATS)

Avvio in ribasso per la Borsa svizzera, sulla scia di indicazioni negative dalle piazze asiatiche. Il persistere della crisi in Egitto ha raffreddato gli entusiasmi degli investitori. Inoltre i 'future' sulle azioni americane segnalano un'apertura negativa a Wall Street, hanno indicato gli operatori. L'indice SMI dei titoli guida alle 09.15 circa è a quota 6588,82, in calo dello 0,35%. L'indice allargato SPI segna 5918,66 punti (-0,31%).

Chiusura contrastata ieri per Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,09% a 12.229,29 punti, mentre il Nasdaq è salito dello 0,05% a 2790,45 punti. La piazza di Toyko è chiusa per festività.

Avvio di seduta negativo anche per Piazza Affari. Il Ftse Mib è in calo dello 0,27% a 22.539 punti. La Borsa di Londra perde pure terreno; l'indice FTSE 100 scende dello 0,12% a quota 6012,81. A Francoforte il Dax cede lo 0,43% a 7309,02 punti e a Parigi il Cac 40 è in ripiego dello 0,35% a 4080,74 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.