Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in lieve rialzo. Gli sviluppi in Asia e negli Stati Uniti non hanno fornito indicazioni chiare, osservano gli operatori rilevando che i problemi della crisi dell'euro e l'indebolimento della congiuntura frenano gli investitori. Poco dopo le 09.20 il listino principale segna 6524,26 punti, in aumento dello 0,28%. L'indice allargato SPI è a quota 6028,15 (+0,23%).

A Tokyo l'indice Nikkei ha terminato in flessione dello 0,16% a 13'271 punti. Chiusura vicino alla parità a Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,03% a 13'271,64 punti, il Nasdaq lo 0,01% a 3076,21 punti.

Avvio positivo anche per le altre principale piazze europee. A Milano l'indice Ftse Mib cresce dello 0,53% a 15'053 punti. alla Borsa di di Francoforte il Dax avanza dello 0,28% a quota 7053. A Londra l'indice Ftse-100 sale dello 0,40% a 5847 punti e a Parigi l'indice Cac 40 è in progresso dello 0,55% a 3499 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS