Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: apertura in negativo, Julius Bär perde oltre il 3%

Apertura in negativo per la Borsa svizzera. Alle 9:30 circa il listino dei titoli guida SMI perdeva lo 0,23% a 6'468,83 punti, e sul mercato allargato lo SPI cedeva lo 0,24% a 5'979,87 punti.

Il mercato elvetico segue quindi la scia di Tokio, che ha subìto le incertezze della crescita globale con l'indice Nikkei che ha terminato gli scambi in ribasso dello 0,07% a 8885,15 punti. Sul risultato ha pesato anche la diffusione del Pil nipponico di aprile-giugno, inferiore alle attese (+0,3% sul trimestre precedente e +1,4% annualizzato). Venerdì Wall Street aveva chiuso positiva, con il Dow Jones a +0,30% (13'204,47 punti) e il Nasdaq a +0,07% (3'020,86).

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su Julius Bär (-3,47%), che stamane ha annunciato l'acquisto da Merrill Lynch delle attività di amministrazione patrimoniale al di fuori degli Stati Uniti.

Non lontane dalla parità si sono rivelate le aperture delle principali piazze europee. A Milano il Ftse Mib cedeva lo 0,09% a 14.541 punti e il Ftse All Share lo 0,06 a 15.476 punti. Poco mossa anche Londra con l'indice Ftse-100 che perdeva lo 0,05% a 5.844,30 punti. A Parigi il Cac 40 ha fatto segnare -0,20% a 3'428,64 punti e a Francoforte il Dax -0,14% a 6'935,02.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.