Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo i primi scambi al di sopra della parità la Borsa svizzera ha virato in negativo. Verso le ore 9:30 l'indice dei valori guida SMI segnava una perdita dello 0,03% a 6379,71 punti. L'indice allargato SPI scendeva dello 0,10% a quota 5617,85.
Apertura in positivo sulle principali piazze del Vecchio continente: a Francoforte il Dax cresce dello 0,44% a 6231,52, a Londra il FTSE 100 aumenta dello 0,49% a 5203,76 e a Parigi il Cac 40 progredisce dello 0,52% a 3660,77. A Milano il Ftse Mib segna un rialzo dello 0,53% a 20.462 punti e il Ftse All Share dello 0,50% a 21.008 punti.
Chiusura debole ieri per Wall Street. Il Dow Jones è avanzato dello 0,06% a 10.299,87 punti, il Nasdaq ha perso lo 0,33% a 2.254,23 punti mentre lo S&P 500 è arretrato dello 0,29% a 1.092,11 punti.
La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi poco mossa a +0,05%, recuperando le perdite iniziali legate al rafforzamento dello yen, alla prudenza per i deboli dati del mercato immobiliare Usa e alla cautela della Federal Reserve. L'indice Nikkei, sulla scia dei rialzi delle Borse asiatiche (e di Shanghai, in particolare), si è portato a 9.928,34 punti, 4,64 in piu' della chiusura di ieri, limando tuttavia i guadagni nel finale di seduta.
Ieri la FED ha ribadito l'impegno a mantenere ai minimi storici i tassi di interesse notando pero' condizioni finanziarie "meno favorevoli alla crescita".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS