Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in rialzo questa mattina per la Borsa svizzera, dopo la diffusione dell'indice Pmi sull'industria in Cina ai massimi degli ultimi 5 mesi e con la Federal Reserve che conferma il suo piano di aiuto a economia e mercati. Alle 09:20 circa l'indice guida SMI guadagnava lo 0,17% a 8'670.60 punti, mentre quello allargato SPI lo 0,22% a 8'534.85.

Avvio in segno positivo anche sui principali mercati europei: a Parigi il CAC40 ha aperto in crescita dello 0,12% a 4'474.21 punti, a Londra il FTSE-100 guadagnava lo 0,23% a 6'836.4, a Francoforte il DAX lo 0,34% a 9'731 punti e a Milano il FTSE MIB lo 0,21% a 20'625 punti.

Anche dal Giappone i dati sono positivi. La borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in rialzo del 2,11%, in scia al calo dello yen e ai buoni dati provenienti dalla Cina sulla attività manifatturiera. Il Nikkei ha guadagnato 295,62 punti, vicino a massimi intraday a quota 14.337,79.

Ieri sera pure Wall Street ha chiuso in territorio positivo. Il Dow Jones è salito dello 0,83% a 16'532,48 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,85% a 4131,54 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,80% a 1887,19 punti.

SDA-ATS