Apertura in rialzo stamane per la Borsa svizzera. Poco dopo le 9.00 l'indice dei titoli guida SMI segnava una crescita dello 0,07%, a 8937,74 punti, mentre il listino allargato SPI guadagnava lo 0,02% a quota 10'453,00.

Gli impulsi sui mercati vengono dall'accordo sulla Brexit, dalle relazioni fra Roma e Bruxelles e dall'attesa per i prossimi passi del presidente statunitense Donald Trump in merito a nuovi dazi nella contesa commerciale con la Cina.

Fra i principali mercati europei solo Francoforte ha aperto in chiara progressione (Dax +0,23% a 11'380,79 punti). Più timide le altre piazze: Londra (Ftse-100 +0,04% a 7038,62 punti), Parigi (Cac-40 -0,05% a 4992,53 punti) e Milano (Ftse Mib -0,04% a 19'215 punti).

La Borsa di Tokyo ha terminato col segno più. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,64%, a quota 21.952,40, aggiungendo 140 punti. Chiusura in territorio positivo ieri anche per Wall Street. Il Dow Jones è salito dell'1,46% a 24'640,24 punti, il Nasdaq è avanzato del 2,06% a 7081,85 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dell'1,56% a 2673,59 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.