Navigation

Borsa svizzera: apertura incerta

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2011 - 09:36
(Keystone-ATS)

Andamento incerto stamane alla Borsa svizzera, malgrado il forte rialzo a Wall Street. Dopo un avvio in crescita i listini hanno ceduto terreno. Alle 09.15 l'indice SMI dei titoli guida SMI segna 5231,23 punti, in aumento dello 0,01%. L'indice allargato SPI è a quota 4755,42 (+0,07%).

Per il resto della seduta potrebbero svolgere un ruolo importante dati macroeconomici europei e americani, hanno osservato gli operatori.

Ieri il Dow Jones ha guadagnato il 2,97% a 11'176,76 punti, il Nasdaq ha segnato un balzo del 4,29% a 2446,06 punti, sulla spinta delle speranze di nuovi stimoli congiunturali da parte della Fed, la banca centrale americana.

La Borsa di Tokyo ha invece chiuso gli scambi con il Nikkei in calo dell'1,07% a 8639,61 punti, scontando la bocciatura di Moody's del rating, portato da 'AA2' ad 'AA3'.

La Borsa di Londra ha aperto in rialzo dello 0,45% con l'indice Ftse 100 a 5152,43 punti. Alla Borsa di Francoforte il Dax sale dello 0,86% a quota 5579,8. Avvio in crescita anche a Parigi, dove l'indice Cac 40 avanza dello 0,99% a 3114,98 punti. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib è in progresso dell'1,18% a 14'880 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?