Navigation

Borsa svizzera: apertura negativa, SMI -0,23%

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2019 - 09:16
(Keystone-ATS)

Apertura col freno a mano tirato per la Borsa svizzera. Attorno alle 09.10 l'indice principale SMI cede lo 0,23% a 10'290,31 punti, mentre quello allargato SPI lo 0,20% a 12'429,19 punti.

L'apertura al ribasso segue il trend segnato dalle borse asiatiche, in particolare per Hong Kong (-2,05%), ancora aperta, inchiodata dall'evolvere delle tensioni a seguito degli scontri violenti tra dimostranti e polizia. Segno meno per Tokyo (-0,85%), Shanghai (-0,33%), Taiwan (-0,46%), Seul (-0,86%) e Sidney (-0,81%).

Apertura in calo anche per le altre principali borse europee: Londra cede lo 0,46% a 7'331 punti, Parigi lo 0,2% a 5'908 punti, Francoforte lo 0,3% a 13'244 punti, Milano lo 0,35% a 23'698 punti.

Ieri sera Wall Street ha invece chiuso in territorio sostanzialmente positivo, con il Nasdaq che ha aggiornato il proprio record storico. Il Dow Jones è rimasto invariato a 27'691,99 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,26% a 8'486,09 punti mentre lo S&P 500 è cresciuto dello 0,16% a 3'091,92 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.