Navigation

Borsa svizzera: apertura piatta

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 novembre 2019 - 09:17
(Keystone-ATS)

Avvio di contrattazioni poco mosso stamane per la Borsa svizzera: verso le 09.10, l'indice principale SMI cedeva lo 0,01% a 10'271.56 punti e l'indice completo SPI lo 0,07% a 12'389.97 punti.

Osservata speciale Swiss Life, in perdita dello 0,40%. Nei primi nove mesi dell'anno, l'assicuratore ha incassato 18 miliardi di franchi di premi, corrispondenti a un aumento del 25% in valuta locale rispetto all'esercizio precedente. Sensibile incremento - del 17% - anche per i proventi per commissioni e spese, che si sono attestati a 1,3 miliardi.

Avvio di seduta positivo a Milano: l'indice Ftse Mib guadagna lo 0,04% a 23.372 punti. La Borsa di Parigi ha aperto stabile: +0,01% a 5.847,61 punti. Francoforte sale dello 0,02% a 13.150 punti, mentre Londra cede lo 0,16% a 7.374 punti.

La Borsa di Tokyo ha consolidato i guadagni che vedono l'indice di riferimento assestarsi sui massimi in 13 mesi, sulla scia del record fatto segnare a Wall Street, complice l'ottimismo degli investitori sull'esito dei negoziati del commercio internazionale tra Cina e Usa. Il Nikkei è avanzato dello 0,22%, a quota 23'303,82 punti.

Wall Street ha chiuso debole ieri sera, anche se il Dow Jones e il Nasdaq sono riusciti a segnare nuovi record. Il Dow Jones è salito dello 0,11% a 27.493,48 punti, il Nasdaq dello 0,02% a 8.434,68 punti mentre lo S&P 500 ha perso lo 0,11% a 3.074,74 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.