Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta in rialzo per la Borsa svizzera: alle 9.10 circa l'SMI sale dello 0,37% a 8'281.28 punti, l'SPI dello 0,33% a 7'874.80 punti. Secondo gli operatori, con la bocciatura ieri dell'iniziativa "1:12 - Per salari equi" è scomparso un fattore d'incertezza.

Primi scambi in territorio positivo anche sulle principali piazze europee, con il FTSE 100 che guadagna lo 0,37% a 6.699,11 punti a Londra, il DAX che avanza dello 0,42% a 29.258,22 punti a Francoforte, il CAC 40 in progressione dello 0,42% a 4.296 punti a Parigi e il FTSE Mib che segna un +0,57% a 18.930 punti a Milano.

Tokyo stamani ha chiuso con un incremento dell'1,54% rispetto a venerdì, con l'indice Nikkei che ha raggiunto i 15.619,13 punti, il livello più alto da sei mesi. A spingere il mercato il rafforzamento di dollaro ed euro nei confronti della valuta giapponese.

Venerdì a Wall Street il Dow Jones (+0,33% a 16.064,77 punti) e lo S&P 500 (+0,50% a 1.804,76 punti) avevano segnato nuovi record storici. Da parte sua il Nasdaq era avanzato dello 0,57% a 3.991,65 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS