Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scatta l'ora del rimbalzo per la borsa svizzera, che dopo due sedute negative apre in rialzo: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9332,80 punti, in progressione dell'1,62% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,37% a 9457,85 punti.

Il mercato è favorito dalla buona chiusura delle borse asiatiche, Tokyo in primis (Nikkei +0,99% a 20'595,55 punti). Diversi analisti hanno espresso l'opinione che la correzione avviata dopo la svalutazione dello yuan è stata esagerata. Si fa inoltre largo la speranza che la Federal Reserve possa allungare i tempi della stretta monetaria, visti i timori di un rallentamento della congiuntura globale.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Nestlé (+2,08%), che ha presentato i suoi semestrali. Anche tutti gli altri titoli sono in positivo, con guadagni anche sostanziali.

L'avvio di seduta è stato con il segno più anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +1,59% a 11'099,17 punti), Londra (Ftse 100 +0,82% a 6624,86 punti), Parigi (Cac 40 +0,64% a 5006,01 punti) e Milano (Ftse Mib +1,61% a 23'367,12 punti).

Wall Street ha terminato ieri in equilibrio (Dow Jones invariato a 17'402,51 punti, Nasdaq +0,15% a 5044,39 punti).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS