Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in lieve rialzo per la borsa svizzera: alle 09:10 l'indice dei valori guida SMI segnava 6367,10 punti (+0,13% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,16% a 5794,63 punti.

Al momento manca un orientamento preciso, complice l'assenza di impulsi. Gli investitori continuano a palesare una certa cautela e i volumi di scambio sono quindi limitati. "La situazione non cambierà sino a quando non vi saranno novità di fondo per quanto riguarda la crisi atomica in Giappone, le rivolte nei paesi arabi e la crisi dell'euro", ha commentato un operatore citato dalla Reuters. Il mercato dovrebbe quindi muoversi all'interno di una fascia di oscillazione ristretta.

Avvio positivo anche per Francoforte (Dax +0,20% a 6952,51 punti), Londra (Ftse 100 +0,26% a 5920,06 punti), Parigi (Cac 40 +0,23% a 3986,20 punti) e Milano, che dopo pochi minuti ha però virato al ribasso (Ftse Mib -0,06% a 21'996,49 punti). Hanno chiuso in calo Wall Street (Dow Jones -0,19% a 12'197,88 punti, Nasdaq -0,45 a 2730,68 punti) e Tokyo (Nikkei -0,21% a 9459,08 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS