Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Inizio di settimana positivo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8733,40 punti, in progressione dello 0,94% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,97% a 8904,62 punti.

Il mercato è favorito dalle chiusure sostanzialmente stabili in Cina, Tokyo in primis (Nikkei +0,38% a 17'860,47 punti). La giornata dovrebbe essere tranquilla, complice anche la chiusura per festività di Wall Street. New York venerdì aveva terminato in calo (Dow Jones -1,66% a 16'102,38 punti, Nasdaq -1,05% a 4683,92 punti).

Vista la situazione di incertezza sulle piazze internazionali al centro dell'attenzione dovrebbero figurare soprattutto i titoli bancari. In Svizzera gli occhi sono puntati su Credit Suisse (+1,36%), condannata negli Usa a versare quasi 290 milioni di dollari per la vicenda dei subprime.

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +1,10% a 10'148,80 punti), Londra (Ftse 100 +0,87% a 6096,20 punti), Parigi (Cac 40 +0,90% a 4563,85 punti) e Milano (Ftse Mib +1,25% a 21'740,02 punti).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS